Adottare un Rott


Il nostro obiettivo è quello di dare una seconda possibilità a quei cani (rott in particolare) che hanno avuto esperienze spiacevoli. La struttura e le nostre competenze ci permettono di conoscere approfonditamente i cani e valutare quale possa essere l’adozione ideale per loro. Vogliamo si raggiunga nella nuova vita il benessere del cane e di pari passo della famiglia adottante.Per questo è fondamentale informarsi accuratamente riguardo alle caratteristiche dei nostri ospiti (ognuno è diverso dall’altro!) pensando al benessere del cane da adottare e della famiglia (tenendo conto anche di eventuali pelosetti già presenti!).
Indubbiamente i Rott hanno alcune caratteristiche motivazionali di razza che sono specifiche (tipiche negli individui di questa razza), mentre altre che risultano più soggettive (quindi anche molto variabili tra i diversi soggetti, a seconda dei tratti genetici, delle esperienze e delle modalità di vita che conducono).

Dei Rott in linea generale si può dire che siano cani fisicamente importanti (dai 30kg in su), alcuni di loro sono perfettamente consapevoli della loro mole, altri un po’ meno e quindi più irruenti; sono estremamente affiliativi ovvero ricercano fortemente un gruppo famigliare con cui condividere la propria vita serenamente, da difendere da eventuali avversità, e che sia composto da individui equilibrati che possano essere in grado di soddisfare i loro bisogni su diversi livelli (non solo quelli fisiologici quindi, ma anche quelli psicologici ed emotivi). I famigliari devono soprattutto essere in grado di creare un legame di fiducia e rispetto reciproco, senza imporsi con la forza ma nemmeno senza rischiare di concedere al cane ogni iniziativa, in quanto questo potrebbe portare il peloso a fare scelte “scorrette” e non guidate dal nostro filtro del quieto vivere nel mondo (esasperando magari certi tratti della loro personalità -es. territoriale, possessiva- invece che mantenerli in equilibrio).
Sono cani mediamente attivi, più di altri molossi, e hanno bisogno di avere un giusto equilibrio tra relax e movimento: belle camminate di qualità, anche in libertà, nei boschi/campi, ma anche giochi vari e differenziati, sia in casa sia all’esterno, mentre le passeggiate troppo cittadine potrebbero essergli più difficili soprattutto se cani poco abituati alla città, dove gli spazi sono più stretti e gli stimoli come cani, persone, auto etc sono molto più ravvicinati e frequenti, comunque dipende anche molto dall’esperienza del singolo cane.
Con gli altri individui dello stesso sesso, esterni al gruppo famigliare, a volte possono rivelarsi un po’ competitivi, ma anche questo può variare in base agli individui.

Come per qualsiasi altro cane, di qualunque altra razza, l’inserimento di un Rott va fatto seguendo molteplici criteri, a partire certamente dalla fattibilità e disponibilità ambientale e relazionale della futura famiglia (es. come prenderebbero gli altri elementi della famiglia l’arrivo di un cane? E di un cane di grossa mole?) e valutando attentamente se la personalità dell’individuo scelto potrebbe ben adattarsi a quel contesto.

A seguito di tutto ciò, se foste ancora dell’avviso di ipotizzare un Rott come nuovo membro della famiglia, vi invitiamo a compilare questo modulo conoscitivo che è lo strumento che utilizziamo proprio per farci una idea sul vostro contesto e modo di vivere, così da valutare se uno dei nostri cagnoloni può essere quello giusto per voi.

Selene Mazzarella
Vicepresidente de “La Casa di Dora”