Juno


Vi raccontiamo la storia di JUNO, un Rott maschio di soli 2 anni che proviene dalla provincia di Padova.

Juno è stato acquistato in un allevamento da una coppia di sposi quando era solo un cucciolo; in famiglia della sua gestione se ne occupava in particolare il marito al quale il cane si era particolarmente attaccato e affidato.

Un giorno, per una tragica fatalità, il papà di Juno viene a mancare e la sua mamma rimane da sola con lui! La frustrazione per la perdita del marito, la paura di crescere da sola Juno e di non sentirsi all’altezza e mille altri pensieri che hanno colpito la sua mamma, fanno sì che la crescita equilibrata e solida di quel cucciolone si perda…tuttavia la sua mamma non voleva rinunciare a quel pezzo di cuore e famiglia che le rimaneva, tanto da non aver mai pensato di potersi separare da lui!

Ma la depressione di lei e il palesarsi di un carattere un po’ introverso e difficile di Juno, fa sì che qualcosa inizi a vacillare, tanto da far decidere alla sua mamma che era il caso di farsi aiutare da un educatore!

Un primo educatore, un secondo educatore non fanno cambiare la situazione fra Juno e la sua mamma, anzi, e oramai lei non si fida più del suo cane dal momento che è diventato molto introverso e che non ama più i contatti, oltre che preferire essere lasciato in pace, ovvero tutto ciò che in un Rott non dovrebbe mai capitare!

Da qui la drastica decisione della mamma di Juno di separarsi da lui: in oltre un anno dalla scomparsa del suo papà, vuoi per gli errori commessi da parte sua e che lei stessa riconosce, vuoi per la probabile incapacità da parte di chi doveva aiutare il cane in un percorso di recupero a non esserci riuscito, fatto sta’ che Juno si è quasi completamente chiuso in una apparente gratificante autogestione, limitando le interazioni e i contatti con le persone da cui non ama essere toccato e tantomeno coccolato, anzi!

Quando siamo andati a trovarlo in pensione, dove ora si trova in provincia di Pordenone, in un blando e delicato approccio da parte nostra al di fuori del suo recinto, con qualche minimo contatto sulla schiena attraverso la rete, pur ponendosi lui in un modo da far sembrare gradita la cosa, Juno invece si è sollevato e si è girato improvvisamente manifestando il suo totale disappunto con un abbaio che poco lasciava al caso…questa cosa non gli piace proprio!!!…in quel preciso momento però non ci siamo spostati e allora Juno è andato a scaricare la sua frustrazione sui cani vicini…del resto abbiamo un po’ rotto i suoi schemi.

Per Juno si rappresenta ora una situazione un po’ complessa…la sua mamma continua ad andarlo a trovare in pensione, ma avendone paura limita ovviamente i contatti che lui cerca anche, però senza particolare entusiasmo, tanto che nella maggior parte dei casi pare preferire starsene steso a guardarla e guardarsi in giro e basta! La mamma di JUNO a questo punto si sente in dovere di dargli al possibilità di trovare un’altra casa perché sa che non riuscirebbe più a riportarlo a casa con sé (vive in appartamento) perché lei ora ne ha paura, del resto si trova in pensione proprio per questo! Quello che ora cerchiamo per questo cane è una persona competente e molto responsabile che abbia voglia di fare un percorso con Juno, supportato ovviamente da educatori preparati e in grado di gestire un affiancamento, per portarlo a vivere in maniera più serena e per fargli vivere il contatto con le persone in modo piacevole o quantomeno pacifico. È chiaro che questo cane ha bisogno di ritornare ad essere un cane gestibile, perché è giovane ed ha tutta una vita ancora davanti da vivere e non può e non deve rimanere in un box per sempre!

Chiediamo anche stallo da parte di educatori competenti e capaci che abbiano voglia di lavorare con questo cane che ha solo bisogno di capire come deve muoversi in questo mondo, perché lui ha bisogno di fidarsi di qualcuno e di cominciare a fare esperienze. Non sarà semplice, ma noi dobbiamo provarci per lui perché merita di vivere una vita serena…noi purtroppo qui in rifugio purtroppo non abbiamo posto per accoglierlo!

 

Per info e adozioni: lacasadidora.rifugio@gmail.com

oppure potete compilare direttamente il nostro modulo conoscitivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.